mercoledì 29 ottobre 2008

Vieni avanti de-cretino!


Avviso: ManuBlog ha cambiato indirizzo.
Potete trovarlo all'indirizzo http://manublog.org

La porcara Gelmini è passata al Senato ed è ufficialmente legge.
Senza discussioni pubbliche, senza confronti con le parti sociali (studenti, famiglie) né con l'opposizione. E' fascismo.
Il Governo approva con la forza, calpestando il numeroso dissenso popolare, la legge liberticida dell'istruzione italiana.

«La scuola cambia. Si torna alla scuola della serietà, del merito e dell'educazione»
Questo il primo commento della "Beata Ignoranza" Mariastella Gelmini.
La cosa più incredibile è notare come nella società, la riforma sia percepita come il semplice ritorno "al grembiulino" e al "maestro unico". Questo è quello che propinano i media allineati: è ovvio che vista così la riforma non sarebbe niente di così catastrofico (anche sul maestro unico ci sarebbe da fare un discorsetto...).
Questi però sono gli aspetti superficiali, propagandati dai media per la casalinga di Voghera. La riforma Gelmini  non è questo.
La riforma Gelmini prevede sostanzialmente un taglio della spesa all'istruzione pubblica di 7,8 miliardi di euro, che si tradurrà nel taglio di insegnanti precari, fondi per la ricerca, fondi per l'istruzione, fondi per le infrastrutture.
Il tutto parte da un sunto molto originale: l'istruzione costa. Ma va?!
Tutti i paesi avanzati del mondo sanno che l'istruzione è un costo; la scuola non è un'azienda e non sarà mai in attivo: paesi come la Svezia o la Finlandia spendono il 7% del PIL per la scuola e la ricerca, l'Italia il 3,8% e nonostante questo la "Beata Ignoranza" ha deciso che spendiamo troppo!

Ma non è tutto.
La riforma Gelmini si inserisce nel filone di riforme universitarie volte a privatizzare l'università e a trasformarla  in impresa. Nel decreto, infatti, è prevista per le Università una progressiva diminuzione dei contributi statali e la possibilità di trasformarsi in Fondazioni Private. In questo modo, come ho già spiegato, la ricerca andrebbe in mano alle società private che controllerebbero e indirizzerebbero i fondi e quindi la ricerca.
Questa riforma si innesta in una serie di riforme volte a cambiare il Welfare State italiano e portarlo verso il modello americano, ossia dove gli istituti saranno solamente privati  e bisognerà pagare cifre esorbitanti per accedere all'istruzione superiore (come accade negli Stati Uniti dove le famiglie accendono un mutuo per mandare i figli alle Università).
L'Opposizione (l'Opposizione?!?) sta facendo fronte comune con gli studenti, promettendo di indire n referendum popolare per dare voce a chi è invece è stato ridotto al silenzio dal Governo e dai media (anche se è sempre più difficile capire dove inizia uno e finisce l'altro..), chi vivrà, vedrà...

A proposito: se volete vedere una VERA riforma scolastica, leggetevi cosa ha fatto il governo svedese in campo scolastico e fate le vostre considerazioni.

Ci sono addirittura 11 commenti!!


Maraptica ( 29 ottobre 2008 20:19 )

Poi mi chiedono come mai non penso in un futuro ad avere figli... In questo mondo di merda!!!

smxworld ( 29 ottobre 2008 21:37 )

Ho un dubbio: per indire il referndum di cui parlano quelli del PD basta la raccolta firme?

Manu (29 ottobre 2008 21:40 )
Credo di sì, e se non sbaglio neanche tante (50.000)...
C'è nessuno che studia giurisprudenza che può aiutarci?
Calogero Parlapiano ( 30 ottobre 2008 09:36 )

oserei dire... chi è causa del suo male pianga sè stesso... w i votanti d'Italia
ciao

convolvolo21 ( 30 ottobre 2008 11:56 )

Ciao Manu, rispondo a Maraptica:

"Hai ragione sui figli, io ne ho una e va all'università. Credimi in questi giorni ho paura per lei, per me, per tutti i giovani che non hanno avvenire qui in Italia e rischiano persino manganellate, nonché provocazioni dalla gente comune"

Andrew ( 30 ottobre 2008 12:28 )

che decreto assurdo e inutile!

LuCa ( 30 ottobre 2008 14:14 )

una MERDA!! l'unica parola per definire un sacco di cose:
-l'italia attuale
-il governo attuale
-il governo precedente
-la politica italiana
-questo decreto
-la gente che vota berlusconi
-berlusconi
-i cosiddetti 'mass media'

(!!!)

se ti può interessare, ho appena scritto un post dove descrivo l'OCCUPAZIONE che abbiamo fatto a scuola mia!

ciao ciao

Peppe ( 30 ottobre 2008 16:05 )

Ho i figli piccoli e sicuramente saranno oggetto di un mega casino scolastico.

Fantavenus ( 30 ottobre 2008 16:16 )

Manu condivido il tuo pensiero !!!! E complimenti ancora per il blog. A presto.

Manu (30 ottobre 2008 18:16 )
@Calogero
Hai ragione Calogero, se non fosse che io non sono causa del mio male.. io non ho votato il nano pelato!
Spero solo che in questo momento molti elettori del pdl stiano capendo il reale interesse del loro padrone.

@LuCa
Il concetto mi sembra abbastanza chiaro ;-)...

@Peppe
Avere figli piccoli adesso è una forma di coraggio per quanto mi riguarda..

@Fantavenus
Grazie!! Mi fate diventare rosso con tutti questi complimenti :P
fabio766 ( 30 ottobre 2008 20:04 )

Bè, non posso che sottoscrivere in pieno. Ho scritto cose analoghe nel mio blog, se ti va di dargli un'occhiata. Siamo veramente a un passo dal baratro, basta leggere gli articoli della stampa estera per capire a che livello è sceso il giudizio sul nostro Paese. ciao


Articoli correlati


Lascia un commento





Some rights reserved by ManuBlog. Powered by Blogger
Autore: Manu / Feed: Rss 2.0 / Technorati Profile
Blog under Creative Commons License