martedì 8 luglio 2008

Leggi razziali parte seconda


Avviso: ManuBlog ha cambiato indirizzo.
Potete trovarlo all'indirizzo http://manublog.org

A 70 anni dalle leggi razziali fasciste, il Regime fotocopia di quello Mussoliniano onora questa data a modo suo: riproponendole.
L'aggravante di clandestinità, la registrazione delle impronte digitali dei bambini Rom sono leggi razziste e demgogiche che mirano alla ghettizzazione delle minoranze, senza risolvere alcun problema.


Delinquere deve avere le stesse pene per tutti; non si può trattare meglio un delinquente perchè italiano.

In onore alle nuove leggi razziali che stanno per essere approvate, ecco una poesia che spero faccia riflettere molti.

"Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare".

Ci sono addirittura 3 commenti!!


convolvolo21 ( 9 luglio 2008 20:41 )

Post interessante, come sempre.

Senti, puoi passare quando hai tempo dal mio blog?

C'è un premio per te.

Ti aspetto, ciao!

stefanodilettomanoppello ( 9 luglio 2008 21:42 )

e alla fine presero i Marziani perche erano verdi, ma quelli avevano le pistole laser e uccisero tutti e banchettarono per un mese con il corpo di Giuliano Ferrara

suburbia ( 11 luglio 2008 13:54 )

Parliano sotto diversi aspetti dello stesso argomento.
La poesia , splendida, e'
Bertold Brecht : prima di tutto

Ciao


Articoli correlati


Lascia un commento





Some rights reserved by ManuBlog. Powered by Blogger
Autore: Manu / Feed: Rss 2.0 / Technorati Profile
Blog under Creative Commons License