giovedì 22 maggio 2008

Inizio col botto


Avviso: ManuBlog ha cambiato indirizzo.
Potete trovarlo all'indirizzo http://manublog.org


Quando si dice un inizio col botto.
Ad una sola settimana dall'insediamento del nuovo governo, le gaffe, le sparate, le vergogne e le bugie, già non si contano più. Venghino signori, sono tornati!

Il minestrone combinato dalla ministra Carfagna con il mancato patrocinio del Gay Pride, è degno di un Benny Hill Show: il ministro per le Pari Opportunità che nega il patrocinio ad un manifestazione nazionale per i diritti degli omosessuali. La Carfagna ha prima dichiarato: "Queste manifestazioni sono solo spettacoli esibizionistici, e quel travestito ha le tette più belle delle mie!", dichiarazione subito smentita e rettificata con: "Io non discrimino gli omosessuali. Come ministro per le Pari Opportunità i froci mi fanno schifo come i musulmani, gli ebrei, i comunisti e i negri, senza alcuna differenza."

Gli Italiani hanno memoria corta, ma l'Europa, soprattutto il kapò Shultz, no.
Dopo neanche due giorni dalla proposta relativa al pacchetto sicurezza, una mozione approvata a maggioranza dal Parlamento Europeo, decideva una discussione sulla legittimità del suddetto pacchetto. Beccarsi una strigliata da parte dell'Unione Europea dopo solo una settimana non è da tutti: bravo Berlusca!

Tutt'altro che legittima è invece la permanenza di rete4 sulle reti analogiche. Armati di vaselina, l'italico popolo sta pagando 300.000 euro al giorno di multa, e l'impressione è che inizi pure a piacergli... Il tempo stringe, bisogna cercare di salvare il canale dalle maligne grinfie del digitale, ossia prima che la Corte di Strasburgo ribadisca la condanna per violazione della legge sull'Anti-Trust. Il paladino Silvio si è messo subito all'opera per cercare di salvare il patrimonio nazionale (giuro che l'hanno chiamata così) rappresentato dalla quarta rete, eletta universalmente rete paladina della libera informazione e, dunque, meritevole di un salvataggio. A tal proposito ricordo a tutti che è possibile fare una piccola donazione per cercare di salvare rete4. Basta poco. Insieme possiamo farcela.

Lo avevamo lasciato che faceva le leggi per i suoi guai.
Ma adesso è cambiato.
Adesso fa le leggi per i suoi processi.
Mi dispiace veramente tanto gettare il germe del dubbio nel clima idilliaco di dialogo tra maggioranza ed opposizione. Mi duole veramente il cuore far notare un piccolo sospetto sulla buona fede del premier. Insomma: è uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare.
Il fatto è che... insomma come dirlo... ecco: è strano che tra i mille emendamenti proposti ce ne sia anche uno che riguarda i termini del patteggiamento. Il fatto che chi lo ha proposto è Niccolo Ghedini, avvocato del Cavaliere, è del tutto secondario. Il fatto che l'unica persona che potrebbe servirsene per due processi in corso è proprio Berlusconi, è un fatto ancora più marginale.
L'unico dubbio che mi sorge è: al decimo processo per corruzione si vince un peluche???

Ci sono addirittura 2 commenti!!


Dama Verde ( 23 maggio 2008 15:57 )

Ottimo post! Almeno finché ci sarà possibile, dobbiamo continuare a scivere su queste vergogne, su questi crimini.
L'immagine iniziale dice molto, forse neanche abbastanza...

Buon pomeriggio, Manu!

stefanodilettomanoppello ( 24 maggio 2008 12:45 )

qualcuno ci salvi.

non so grande puffo


Articoli correlati


Lascia un commento





Some rights reserved by ManuBlog. Powered by Blogger
Autore: Manu / Feed: Rss 2.0 / Technorati Profile
Blog under Creative Commons License