venerdì 8 agosto 2008

Ehud Olmert, uno strano politico


Avviso: ManuBlog ha cambiato indirizzo.
Potete trovarlo all'indirizzo http://manublog.org


"Sono fiero di appartenere a uno Stato in cui un premier può essere investigato come un semplice cittadino. Un premier non può essere al di sopra della legge, ma nemmeno al di sotto. Se devo scegliere fra me, la consapevolezza di essere innocente, e il fatto che restando al mio posto possa mettere in grave imbarazzo il Paese che amo e che ho l’onore di rappresentare, non ho dubbi: mi faccio da parte perché anche il primo ministro dev’essere giudicato come gli altri. Dimostrerò che le accuse di corruzione sono infondate da cittadino qualunque. Errori ne ho commessi e me ne pento. Per la carica che occupo ero consapevole di poter finire al centro di attacchi feroci. Ma nel mio caso si è passata la misura."
(Ehud Olmert)
.
.
Non attacca la Magistratura?!
Non si dichiara perseguitato politicamente?!
Non si automunisce di una legge che lo rende immune?!
Che politico fallito!
Quest'uomo in Italia non potrebbe fare nemmeno il presentatore televisivo.

1 solo, povero e solitario commento...


fabio766 ( 12 agosto 2008 18:59 )

Questa è un'efficace sintesi di ciò che la politica dovrebbe essere, ciò che dovrebbe costituirne le fondamenta. Ma chi se ne ricorda o se ne cura più?


Articoli correlati


Lascia un commento





Some rights reserved by ManuBlog. Powered by Blogger
Autore: Manu / Feed: Rss 2.0 / Technorati Profile
Blog under Creative Commons License