martedì 29 aprile 2008

Berlusconi III, next start...


Avviso: ManuBlog ha cambiato indirizzo.
Potete trovarlo all'indirizzo http://manublog.org


Con la vittoria di Alemanno alle amministrative di Roma si è chiuso un cerchio. Un cerchio quasi perfetto.
Forti di un controllo politico, mediatico ed economico pressoché totale, possono iniziare a stringere il paese nella morsa che avevano progettato per anni.
Ma andiamo per ordine.

La vittoria del camerata Alemanno è lo specchio di un intero paese, che sta lentamente dimenticando i valori della Costituzione e della Libertà e sta sempre più tornando alle sue origini fasciste, razziste e xenofobe. Per fugare ogni dubbio: questa non è un'invettiva pro-Rutelli. E' un'invettiva contro-Alemanno. E' giusto che Rutelli abbia perso; serva questa sconfitta a far comprendere alla sinistra italiana l'esigenza di un rinnovamento profondo della lotta politica e, soprattutto, delle facce proposte.

Oggi è stato anche il giorno dell'elezione del Presidente del Senato. Mai, nella storia repubblicana, la rispettabilità e la dignità della seconda carica dello Stato era scesa così in basso. Renato Schifani, burattino lecca-culo di Berlusconi, socio di Nino Mandalà,capo del clan mafioso di Villabate, e Benny D'Agostino, imprenditore legato allo storico boss di Cosa Nostra Michele Greco, famoso ai più per aver ideato (in realtà l'ha ideato Berlusconi; l'idea che un ominide di questo tipo possa pensare qualcosa è un insulto all'intelligenza) il disegno di legge più incostituzionale della storia di tutti i tempi, una legge che sarebbe una pagliacciata persino in una Repubblica delle banane, il famoso lodo "Maccanico-Schifani".
Tale lodo prevedeva la sospensione dei processi in corso per le "cinque cariche più alte dello Stato". Il fatto che l'unica persona con processi in corso in quel momento fosse la più bassa delle più alte cariche dello Stato, è secondario.
Maledette toghe rosse! Cos'è sta cazzata dell'uguaglianza davanti alla legge!?

Questa settimana è stata anche quella dell'insediamento dei nostri nuovi "rappresentanti" in Parlamento. Tranquilli: il fatto che non conosciate quasi nessuno di loro è normale.
A Studio Aperto, programma pornografico specializzato in reality show, e travestito da telegiornale, hanno dedicato non uno, non due, bensì tre servizi dedicati alle interviste ai nuovi, emozionatissimi, abusivi del Quirinale. Ovviamente nessuna parola su temi secondari quali i rimproveri dell'UE al governo Berlusconi non ancora iniziato e altre cosucce, ma l'importante è che l'italiano medio sappia che Luisa Bossa (Pd) è "...molto contenta di varcare la soglia di questo monumento che rappresenta la democrazia italiana...".

L'immagine che senza dubbio rappresenta il valore e la dignità di questo Parlamento, è quella che ritrae Marcello Dell'Utri, condannato per concorso esterno in associazione mafiosa, e Totò Cuffaro, condannato per favoreggiamento semplice a Cosa Nostra, mentre si scambiano un bacio affettuoso. E' questa l'Italia che vogliamo! Che si fottano Falcone e Borsellino!


Con la vittoria di Alemanno alle amministrative di Roma si è chiuso un cerchio.
Il controllo della Capitale, il controllo della Camera, il controllo del Senato.
Il controllo dell'informazione, il controllo dell'esercito, il controllo sull'economia.
In dirittura d'arrivo il controllo sulla magistratura, il controllo su Internet, il controllo sulla storia (vedi Dell'Utri e la revisione della storia).
Finalmente il Piano di Rinascita Democratica può prendere forma.
Finalmente il regime può iniziare.

Ci sono addirittura 4 commenti!!


smxworld ( 30 aprile 2008 10:08 )

Tremenda realtà quella che descrivi. Mi verrebbe da dire: "andiamocene in Spagna". Invece dobbiamo restare qui, combattere questi impostori, far sentir loro il nostro fiato sul collo.
http://smxworld.blogspot.com

Dama Verde ( 30 aprile 2008 10:33 )

Sì, il cerchio si è davvero chiuso.

Ma la cosa più grave rimane sempre la considerazione che li abbiamo votati NOI (non io, non te...) ma la maggioranza di questo popolo.

Non riesco a capacitarmene, nonostante tutto.

Ciao, buona giornata.

Andrew ( 30 aprile 2008 16:36 )

Ciao Manu
Il trionfo della destra anche a Roma...Stiamo ritornando pian piano alle origini del fascismo

www.diegogarciablog.blogspot.com

Estis ( 1 maggio 2008 14:00 )

Ciao, ti ho nominato in questo mio post http://estisdream.blogspot.com/2008/04/meme-le-6-cose-che-pi-mi-piace-fare.html
Spero accetterai, Estis


Articoli correlati


Lascia un commento





Some rights reserved by ManuBlog. Powered by Blogger
Autore: Manu / Feed: Rss 2.0 / Technorati Profile
Blog under Creative Commons License